);

Via B. Cellini, 59 - 50053 Empoli (FI)

0571 711441 cbecarelli@gmail.com

Malocclusione dentale

Sintomi e cause della malocclusione dentale

Con il termine malocclusione dentale si indica quel disturbo che si manifesta quando i denti dell’arcata superiore non sono perfettamente allineati con quelli dell’arcata inferiore. In genere le arcate dentarie hanno un rapporto di equilibrio e di armonia che vede l’arcata inferiore sovrastata da quella superiore, particolare che si nota quando la bocca è chiusa. I sintomi sono vari, così come le cause ed anche i trattamenti variano a seconda dei casi.

Malocclusione dentale: i sintomi

Quando si verifica un caso di malocclusione, vi sono dei sintomi particolari da tenere sotto osservazione e da non sottovalutare. Prima di tutto, va tenuto conto dei fastidi e delle difficoltà incontrate durante la masticazione: infatti, poichè i sintomi della malocclusione dentale sono caratterizzati da una diversa dimensione tra l’arcata superiore e quella inferiore, ed anche dal volume della mascella troppo grande o magari da un’arcata inferiore spinta più avanti rispetto a quella superiore, il soggetto ha difficoltà a masticare ed a respirare. Le difficoltà di respirazione sono un altro disturbo frequente che accompagna i sintomi di malocclusione dentale: chi soffre di questo disturbo tende a respirare con la bocca aperta e può anche soffrire di patologie come l’asma e la bronchite cronica, o addirittura può essere soggetto ad acufeni e vertigini. Se la malocclusione è molto accentuata, le conseguenze possono ripercuotersi anche sulla colonna vertebrale, provocando forti mal di schiena. Altri sintomi che si possono avvertire in presenza di malocclusione dentale sono mal di testa, dolori facciali, temporali, emicranie, problemi di equilibrio, ronzii nelle orecchie, difficoltà di deglutizione e perfino asimmetrie nel viso. Può anche accadere che il soggetto manifesti una specie di rumore a scatto quando si apre e si chiude la bocca, a causa di un attrito che si verifica tra le articolazioni temporo-mandibolari. Come si è ben compreso, esistono diverse tipologie di malocclusione e ogni caso va trattato in maniera epecifica e con trattamenti mirati.

Cause della Malocclusione Dentale

Il disturbo della malocclusione dentale è molto spesso dovuto a cause ereditarie, ma può anche derivare da atteggiamenti scorretti come il bruxismo negli adulti, l’uso prolungato del ciuccio o del biberon nei bambini, traumi come fratture dell’osso mandibolare o qualche dente scheggiato mal curato. La malocclusione dentale può anche essere originata da patologie come i tumori dei tessuti molli o duri della bocca, da interventi dentali svolti in maniera scorretta come otturazioni o incapsulamenti e raramente anche dall’artrite reumatoide.

I rimedi alla Malocclusione Dentale

I rimedi variano da caso a caso e secondo la gravità della situazione. Le malocclusioni dentali lievi si possono correggere grazie all’applicazione di apparecchi ortodontici oppure con interventi mirati di estrazione dentaria, da eseguire nel caso vi sia la presenza di un numero maggiore di denti. Per alleviare i sintomi della cattiva masticazione esistono anche speciali apparecchi in grado di agevolarla. Invece, se si stratta di malocclusioni dentali congenite, è necessario sottoporre il paziente ad un trattamento chiurgico spesso complesso ed anche invasivo, mirato a correggere i denti tramite il rimodellamento della mandibola.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien